Una gatta incinta, abbandonata dal suo precedente proprietario, è stata salvata e portata in un rifugio della California. Una settimana dopo ha partorito i suoi micetti. Quella stessa notte è arrivato nella struttura un coniglio orfano. «Era un coniglietto anche lui “scaricato” dalla sua famiglia, che aveva bisogno di nutrimento ma soprattutto di amore – dicono dallo staff -. Sapevamo che l’animale aveva bisogno di una madre surrogata, e così lo abbiamo messo insieme alla gatta».

L’esperimento ha funzionato. Tra i due è subito scattato un ottimo feeling, e la gatta ha cominciato a prendersi cura del coniglio. «Lo coccola tutto il giorno, e lo ha accolto attorno a sé come se fosse un suo cucciolo». Ma il coniglio deve essere al più presto trasferito in un centro specializzato, dove si possano davvero occupare della sua crescita. «E il nostro obiettivo – continuano i volontari – è di poterlo reinserire un giorno in natura».

La gatta e i suoi cuccioli invece sono stati accolti da alcune famiglie provvisorie a San Diego: «sono stalli temporanei che abbiamo trovato grazie all’associazione “Love Your Feral Felines”». Aggiungono: «Quando i micetti avranno otto settimane di vita saranno pronti per essere adottati, questa volta a tempo indeterminato».