Un monumento per ricordare un gatto leggendario. Così Stettino, una città polacca nella Polonia nord-occidentale, ha inaugurato una statua in bronzo alta 1,5 metri raffigurante il micio Umbriaga in piedi su due gambe e con pantaloni come un vero marinaio. E a svelarla sono stati alcuni bambini in uniforme da marinaio in una cerimonia intitolata “Il ritorno di Umbriaga dal giro del mondo”.

Umbriaga, un gatto rosso, visse negli anni 1940-1950 sul molo di Stettino e, contrariamente alla natura di tanti felini, amava salire sulle imbarcazioni “White Elephant” e “Tuna” che navigavano sul Lago Dabie. I marinai che l’hanno conosciuto hanno anche inventato delle canzoni dove il micio dal pelo rosso viene descritto come un “lupo di mare”, saggio, testardo e coraggioso.

Nei primi anni ’50, durante una sosta di una delle imbarcazioni, Umbriaga scese a riva nella parte settentrionale dell’isola di Dębina e non ritornò più indietro. Da allora, questa parte dell’isola è stata nominata , non ufficialmente, la “Terra di Umbriaga” e il canale che scorre lì vicino è diventato lo “Stretto di Umbriaga”. Nel 1975 addirittura uno yacht ha preso il suo nome.

Un gatto diventato leggenda che viene ancora tramandato fra la gente del posto non solo nei canti dei marinai, ma anche nei libri e con un premio di vela dedicato ai bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.