Prima di essere adottato da Kirrily Hargreaves, Pistachio era un gatto randagio che viveva sulle strade di Sydney. Qualcuno l’ha raccolto e l’ha portato in un rifugio, dove è stato curato dall’influenza dai veterinari del centro. Adesso il gatto sta meglio, anche se continua ad avere qualche problema respiratorio. «Ma i suoi problemi di salute non gli hanno mai impedito di esplorare», ha detto la proprietaria.

Un giorno, geloso delle avventure dei cani che vivevano con Kirrily, ha deciso di imitarli. E non ha mai smesso di scoprire il mondo. «Un pomeriggio ha cominciato a esplorare un’area intorno ad alcune rocce, dopo aver rincorso gli altri cani in spiaggia – racconta -. E da quel momento è diventato un micio esploratore».

Kirrily ha iniziato a portarlo nelle foreste e cascate. «Ha amato molto le Dangar Falls – racconta -. Non era infastidito dai rumori, e si divertita a giocare con i tronchi caduti».

Pistachio ama stare all’aperto tra le foglie, le rocce, la sabbia. E nuotare nei laghetti. «Se potesse, starebbe tutto il giorno in spiaggia – continua -. Ci è voluto un po’ di tempo per farlo abituare al guinzaglio, fuori e dentro casa. Ma adesso è grazie a lui se io sto visitando molti posti nuovi. La mia vita è migliorata da quando lui ne fa parte».