Il gatto Lenny viveva tutto solo per le strade di Luton, in Inghilterra, e ogni volta che il tempo diventava brutto doveva ingegnarsi per trovare un riparo. Quando un giorno ha iniziato a piovere e il micio è andato in un albergo vicino per vedere se poteva trovare un luogo asciutto.

«Ero al turno del mattino presso la reception che si preparava ad accogliere gli ospiti per la colazione quando ho visto un piccolo gatto fuori dalle porte scorrevoli – racconta Phoebe Nyatsambo, assistente responsabile delle operazioni al Premier Inn -. Pioveva a dirotto e il micio sembrava un po’ infreddolito e bagnato, rannicchiato per trovare riparo».

Volendo aiutare il povero gatto, Nyatsambo ha chiamato il controllo animali per vedere se venivano a recuperarlo. Ma quanto è tornato dal micio non l’ha più trovato seduto fuori dalla porta, ma rifugiato fra le porte automatiche di vetro.

«Ho subito controllato se stava bene e, anche se un po’ compresso come “sottoaceto”, aveva un po’ di spazio e non sono stata troppo in angoscia» racconta Nyatsambo.

Alla fine è arrivata Kate Wright, agente del controllo animali, e ha liberato il micio dalla sua trappola: «Era bagnato fradicio e gelido. Aveva cercato di trovare un posto caldo e asciutto dove rannicchiarsi, ma ha scelto un posto piuttosto pericoloso.Non è chiaro se sia un randagio o un animale domestico smarrito. Purtroppo non è dotato di microchip e quindi abbiamo appeso un biglietto per vedere se riusciamo a trovare il proprietario. È un gatto adorabile e, per fortuna, sembra in buona salute».

Se nessuno si fa avanti per rivendicarlo, Lenny sarà presto messo in adozione e senza dubbio troverà una casa meravigliosa dove non dovrà mai più preoccuparsi di essere al freddo o sotto la pioggia.