Quando il coniglio Beau è stato adottato dalla sua famiglia aveva solo 4 mesi e si comportava quasi come un cane: seguiva i suoi proprietari in giro per la casa, e faceva a tutti le coccole sul divano. «E’ stato lui a scegliere me – racconta la proprietaria, Scarlett Darby – e quando abbiamo deciso di far entrare nella nostra vita un altro animale, un gatto di nome Ninji, per lui non ci sono stati problemi».

All’inizio temevano che potessero non andare d’accordo, e invece tra il gatto e il coniglio è nato fin da subito un feeling splendido. «Una volta avevo lasciato la porta della gabbia di Beau aperta, e Ninji è saltato dentro», racconta. Il coniglio stranamente non si è spaventato: «anzi – continua la proprietaria – era felice della sua compagnia».

Dopo un po’ di tempo la famiglia ha deciso di adottare un altro gatto di nome Nibbler, e anche lui ha trovato rifugio nella gabbia del coniglio. «I tre animali hanno cominciato a passare molto tempo insieme – dice Scarlett Darby -. E anche se a volte il coniglio non vuole i gatti nella gabbia, di solito è contento di averli intorno».

Recentemente la famiglia si è di nuovo allargata con l’arrivo di Lola. Anche lei ha preso esempio dagli altri fratelli e va spesso a trovare Beau nella sua gabbia: «vederli insieme ci riempie il cuore di allegria».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.