A soli quattro mesi il gattino di nome Sonic ha già avuto la riprova che tutto può succedere nella vita: trovare una casa e una famiglia che ti ami, ma anche poter correre come un gatto normale.

Sonic è nato con una malformazione ortopedica alla gamba anteriore destra, il che rende, anzi rendeva, difficile per lui a camminare.

Gli studenti presso l’Istituto d’Arte del Colorado e il rifugio di Denver degli animali si sono riuniti per dare una mano a Sonic. Nei mesi scorsi hanno creato il “Sonic Project”, una collaborazione per fornire agli animali con disabilità delle protesi personalizzate, utilizzando la stampante 3D.

Il gattino Sonic e la sua nuova protesi ortopedica 3D
Il gattino Sonic e la sua nuova protesi ortopedica 3D

Ecco come la tecnologia moderna può essere utile per scopi molto nobili. Il processo si è sviluppato su più piani, ovvero gli studenti si sono adoperati per utilizzare le loro competenze di progettazione, analizzare la disabilità di un animale e quindi sono arrivati a sviluppare delle soluzioni funzionali, il tutto insieme ai volontari e il personale del rifugio.

Parte integrante del progetto è stato quello di lavorare a stretto contatto anche con la famiglia che a breve adotterà Sonic, affinché loro possano continuare ad utilizzare con lui la protesi, cosicché continui a crescere bene e possa fare ancora tante belle passeggiate. Quelle che fino a poco tempo fa erano impossibili per lui.

In affidamento presso il rifugio da mesi, grazie all’impegno degli studenti, ora questo splendido gattino nero può cominciare una nuova avventura, fatta di corse e tanto amore presso la sua nuova famiglia. È proprio vero: mai dire mai. MiaoMiao

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.