Il gatto di casa potrebbe benissimo tornare alla vita selvatica e sopravvivere egregiamente anche senza di noi.

Allora, perché restano nelle nostre case e da invitati diventano invasori ?. Gia da qualche anno sono molti gli studiosi concentrati sulla questione: perché amiamo tanto i gatti? Le ipotesi sono tante, qualcuna anche sconcertante: si va da antiche credenze che si perdono nei secoli a ricerche scientifiche su un batterio silente che dai gatti si anniderebbe nel nostro cervello, condizionandoci.

Quello che è chiaro a tutti o quasi, è che non sono stati i gatti selvatici ad essere stati addomesticati dall’uomo. Al contrario, che siano gli uomini a essere stati scelti dai gatti per essere addomesticati nonostante tutte le nostre imperfezioni.  E’ un processo ancora tutto in atto, in cui il vero re della casa sta pazientemente attendendo che l’uomo impari a comportarsi secondo le ”sue” esigenze e intanto conquista il mondo.

E se una risata vi scoppia al solo pensiero, sedete sul divano, proprio lì, accanto a quello che era il vostro posto preferito e che ora è il ”suo”. Oppure provate a tardare l’ora della pappa o del risposino. Cambiate posto a qualunque oggetto nella ”vostra” casa o il gusto delle sue scatolette. Provate ad alzare il volume della tv o a invitare qualcuno a cena. E quando incrocerete il ”suo” sguardo, consapevoli di ciò che sta per accadere, provate a domandarvi: c’è forse un qualunque altro essere al quale permettereste tanto?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.