Un bellissimo gattino siamese è finito nelle strade di Brooklyn, a New York. Ma un giorno la sua vita è cambiata. Questo è capitato quando si è presentato nella zona di Flatbush dove vive una donna di nome Alley.

Dopo averlo visto elemosinare cibo e sfidare il freddo pungente di queste giornate, la donna ha deciso che doveva aprire la porta di casa sua al felino in modo da potergli regalare un po’ di conforto. «Dopo essere sopravvissuto a una terribile tempesta invernale, il gattino ha subito accettato l’invito di Alley» racconta Will, vicino di casa di Alley e soccorritore della Flatbush Cats.

Un gesto che il gattino ha mostrato di gradire iniziando a fare le fusa e a strofinare il suo musetto contro la viso di Alley in segno di gratitudine. Poi è saltato sulle gambe della donna ed ha iniziato a massaggiarla. «Non ci è voluto molto tempo per abituarsi alla vita di casa – racconta Alley -. Tater Tot [così l’ha chiamato n.d.r.] si gode a pieno il calduccio di casa ed ama molto le coccole».

Dopo averlo portato a una visita dal veterinario, Alley ha scoperto che il micio non era un cucciolo come pensava, ma in realtà aveva quasi due anni.

«Indipendentemente da come sia iniziata la storia di Tater Tot, ora ha davanti a sé sono una vita di svago, amore e coccole» racconta Will che ha deciso che il micio era già pronto per un’adozione e una nuova famiglia non ha tardato ad arrivare: una nuova casa dove ha trovato ad attenderlo una affettuosissima sorellina felina di nome Storm.

«Non c’è nulla di meglio che vedere un gattino randagio andare a vivere in una vera casa, in quel momento sembra che tutto sia perfetto in questo mondo» commenta Will.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.