Una testa grande e un corpo minuscolo. Questo tenero cucciolo di quattro settimane è stato trovato tutto solo per trada e portato in un rifugio dell’Alabama. Ad accoglierlo a braccia aperte è stato il Kitty Kottage Dothan, un gruppo di soccorso per gatti speciali proprio come lui.

Il veterinario lo ha subito visitato e diagnosticato «una infezione del tratto respiratorio superiore, non rara per un cucciolo così piccolo che non si nutre di latte materno». Ma nonostante pesasse appena 170 grammi, e fosse decisamente denutrito, il tenero micio ha dimostrato da subito una gran voce e un grande appetito.

In più «BooBoo è ipersocievole con chiunque: non solo con gli esseri umani ma anche con gli altri animali, sia gatti che cani», racconta la volontaria Cheri. «Chiede costantemente attenzioni da chiunque e ama rannicchiarsi a contatto con qualcuno».

«Ci siamo tutti innamorati di lui. E lui a sua volta ama chiunque veda… sembra che scambi chiunque per la sua madre!». BooBoo è desideroso di affetto, quello che non ha avuto rimanendo solo troppo presto. «Fa le fusa in continuazione. E ora ha già molte madri adottive, incluso un cane e un gatto». Probabilmente rimarrà più piccolo del normale, ma «compenserà con la sua grande personalità, conquistando tutti con i suoi occhioni da cerbiatto».