I gatti hanno una zampa preferita nel fare le loro cose? Esistono gatti mancini o destri? Sembrerebbe di sì visto quando riporta una ricerca pubblicata sulla rivista Animal Behaviour: lo studio, coordinato dalla dottoressa Deborah Wells della Queen’s University di Belfast, si è concentrato sul comportamento volontario di 44 gatti osservati nel corso delle loro attività domestiche, dalla toelettatura alla zampa usata per entrare nella lettiera e con cui scavavano la buca.

I felini (24 maschi e 20 femmine) sono anche stati sottoposti a un “test del cibo”, strutturato ad hoc per spingere i gatti a recuperare i bocconcini aiutandosi con l’arto anteriore destro o sinistro, per un totale di 50 ripetizioni.

I dati raccolti non hanno evidenziato una predominanza di destri come accade nell’uomo, tuttavia ogni singolo gatto sembra avere una zampa dominante: il 73 per cento degli esemplari, per esempio, si è dimostrato destro o mancino nel test del cibo, mentre il 70 per cento ha anteposto sempre la zampa destra o la sinistra quando doveva scendere le scale.

Sembrerebbe invece esistere una differenza abbastanza marcata nella differenza dei sessi: i gatti maschi mostrano una maggiore propensione verso l’uso della zampa destra, mentre le femmine sono generalmente mancine. Ma al di là dell’osservazione empirica, gli stessi studiosi non sono riusciti a dare una spiegazione del fenomeno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.